TOP Header adv (728×90)
TOP Header adv (728×90)

CAMMINARE AIUTA A FARE SESSO

Oltre alla sapienza popolare, lo dice la scienza: camminare 30 minuti ogni giorno a passo leggero contribuisce a migliorare la nostra salute sotto diversi aspetti, quelli strettamente legati alla salute fisica, ma anche a quella mentale e infine, per le persone over 50, anche per quanto riguarda la vita sessuale.

Potenzia la vita sessuale
Diversi studi hanno provato che un’attività fisica regolare potenzia e migliora la sessualità. Soprattutto nelle persone over 50, una camminata quotidiana mantiene attiva la circolazione, rilassa la mente, aiuta a produrre endorfine e migliora la tonicità muscolare, cose che si “ripercuotono” in una vita sessuale più attiva e sana.

Camminare aiuta ad eliminare il colesterolo cattivo
Per prendersi cura della salute delle nostre arterie, oltre a ad avere una dieta sana e regolata, riuscire a programmare una camminata quotidiana di circa 30 minuti aiuta a ridurre i livelli di colesterolo cattivo, aumenta in conseguenza quelli del colesterolo buono e mantiene sotto controllo la nostra pressione arteriosa. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità il traguardo che dobbiamo porci è quello di percorrere almeno 10 mila passi al giorno, ovvero almeno 20 minuti a piedi, meglio se 30.

Riduce il rischio cardiaco
Una camminata a passo leggero aumenta il ritmo cardiaco e di conseguenza una circolazione del sangue che rappresenta un ‘ottimo esercizio’ per il nostro cuore e per il sistema circolatorio. Tutto questo, oltre al contributo che viene dato alla salute delle nostre arterie, aiuta a prevenire gli attacchi cardiaci di un 27%, come riportato da uno studio della “Stroke Association’ inglese.

Abbassa il rischio di ictus
In base ad una ricerca effettuata dalla North Carolina University, le persone che hanno mantenuto l’abitudine di camminare con passo sostenuto almeno cinque volte alla settimana per 18 anni hanno presentato un 40% in meno di probabilità di essere colpiti da ictus rispetto a quelli che hanno fatto una vita decisamente sedentaria.

Previene il diabete
L’abitiudine di camminare per un tempo ‘importante’ tutti i giorni riduce il rischio di soffrire di diabete di tipo 2, la forma di diabete più frequente, tipico dell’età matura. E’ caratterizzato da un duplice effetto: non viene prodotta sufficiente insulina per soddisfare le necessità dell’organismo oppure l’insulina prodotta non agisce in maniera soddisfacente. Le persone che camminano ogni giorno hanno un 60% in meno di probabilità di essere colpiti da questo tipo di infermità.

Riduce stress e depressione
Lo abbiamo già ribadito più volte che uno degli effetti della camminata quotidiana, meglio se per un tempo piuttosto lungo, “incoraggia’ la produzione di endorfine, l’ormone che aumenta in maniera positiva l’umore e l’energia, riducendo così lo stato di stress, il malumore e la depressione. Inoltre una camminata quotidiana, fatta in compagnia, favorisce la socializzazione e allontana i sentimenti bui come la solitudine.

Articoli correlati

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *