Lufthansa cancella altri 2.000 voli nel corso dell’estate, fino a fine agosto, negli scali di Francoforte e Monaco. Lo ha reso noto la compagnia di volo tedesca, che è anche la più grande compagnia aerea europea, che ha già annunciato in due tappe la disdetta di 3.000 voli fra luglio e agosto e di altri 770 fino al 14 luglio. A essere cancellati saranno soprattutto voli interni o diretti nei paesi vicini.

Il caos nei voli, che sta fortemente colpendo la stagione delle ferie in tutto il mondo, dipende dalla mancanza di personale dovuto agli effetti della pandemia.

L’obiettivo di queste cancellazioni, secondo un portavoce di Lufthansa, sarà fornire un piano di volo stabile. Il numero esatto di voli che resteranno a terra non è stato ancora determinato.

Tra le cause, secondo i sindacati, ci sono le retribuzioni ridotte e le condizioni di lavoro, che hanno scoraggiato le nuove assunzioni. Il presidente di Lufthansa, Karl-Ludwig Kley, ha ammesso di trovarsi di fronte alla peggior crisi di tutta la sua carriera.

A cura di Renato Lolli – Foto Imagoeconomica

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui