Dopo quasi un anno, i cinema di New York City riaprono, restituendo i titoli dei film ai tendoni di Manhattan che negli ultimi 12 mesi avevano invece letto messaggi come “Indossa una maschera” e “Torneremo presto”. Meno della metà delle sale cinematografiche è aperta a livello nazionale, ma le riaperture stanno accelerando. I teatri in molte altre aree hanno riaperto la scorsa estate intorno all’uscita di “Tenet” di Christopher Nolan, ma quel tentativo di ritorno è fallito.

Il governatore Andrew Cuomo ha definito il 5 marzo il primo giorno del “ritorno alla normalità” della Grande Mela. Sono state però introdotte importanti misure di sicurezza. Cuomo ha ordinato che i cinema debbano limitare la loro capacità al 25% e che il numero di persone nella stessa sala non possa superare le 50 unità.

A cura di Stefano Severini – Foto Imagoeconomica

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui