Josef Nadj, coreografo ungherese (ma francese d’adozione) punto di riferimento della danza contemporanea europea, Emilia Romagna Teatro ERT / Teatro Nazionale dedica una personale di due eventi che inizia oggi a Bologna, nell’ambito del focus sulla drammaturgia fisica CARNE: il progetto fotografico e performativo Mnémosyne (al Teatro Arena del Sole di Bologna dal 17 al 19 gennaio) e il suo piů recente spettacolo Omma (al Teatro Arena del Sole il 20 e al Teatro Bonci di Cesena il 22 gennaio).

Omma č un lavoro creato insieme a otto danzatori provenienti da Mali, Senegal, Costa Ivoriana, Burkina Faso e i due Congos, che mettono a confronto una sorprendente freschezza interpretativa con le regole della coreografia europea.

A cura di Debora Pietrobono – Foto Redazione 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui