AMBRA ANGIOLINI PRESENTATRICE ATTRICE

Azatbek Omurbekov, il comandante russo che guidava la 64a brigata di fucilieri motorizzati, ritenuta responsabile dei massacri di Bucha, il piccolo centro alle porte di Kiev dove sono stati rinvenuti i cadaveri di almeno 400 civili, è stato promosso da tenente colonnello a colonnello. La rivelazione arriva dal Daily mail attraverso l’agenzia di stampa Agentstvo.

La promozione di Omurbekov, già soprannominato per le azioni sue e dei suoi uomini “il macellaio di Bucha”, arriva dopo che anche l’intera 64° brigata, accusata da parte ucraina e occidentale di crimini come lo stupro, la tortura e l’esecuzione di massa di civili, è stata premiata da Putin per “l’eroismo di massa, il coraggio e la forza d’animo”.

Della promozione dell’ufficiale e russo è possibile leggere anche su un articolo del quotidiano russo Red Star, dove però non si comprende chiaramente la motivazione del passaggio di Omurbekov a colonnello, che potrebbe essere individuata nella capacità degli uomini “sotto il comando del tenente colonnello Azatbek Omurbekov di prendere una linea difensiva del nemico”.

A cura di Stefano Severini – Foto Imagoeconomica

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui