Si è svolta dal 18 al 21 novembre a Madrid la 68ma sessione annuale dell’Assemblea parlamentare della Nato. Tra i principali temi trattati, l’ingresso di Finlandia e Svezia, la guerra in Ucraina, la minaccia terroristica, gli sviluppi in Afghanistan, le minacce informatiche, i Balcani, la tutela di infrastrutture critiche, la Nato e la regione indopacifica.

Nel corso dei lavori le Commissioni dell’Assemblea hanno esaminato e approvato 16 rapporti tra cui quello della senatrice Pinotti dal titolo “L’equilibrio offesa-difesa: la crescente sfida cibernetica della Nato”. Durante la sessione si è svolto un incontro del Consiglio interparlamentare Nato-Ucraina (Unic) per discutere dell’andamento della guerra. È seguito un bilaterale tra le delegazioni italiana ed ucraina.

L’Assemblea parlamentare della Nato ha adottato una risoluzione che dichiara, tra altre cose, che “lo Stato della Russia, con il suo regime attuale, è uno Stato terrorista”. Il documento inoltre, afferma che la Russia è la “minaccia più diretta per la sicurezza euro-atlantica” e ribadisce “solidarietà indistruttibile” nei confronti dell’Ucraina, invitando i Paesi alleati a mantenere il sostegno militare a Kiev.

A cura di Elisabetta Turci – Foto Imagoeconomica

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui