Una profonda saccatura centrata sul Nord Europa intaccherà il campo di alta pressione presente sul nostro Paese e nelle prossime ore determinerà condizioni di spiccata instabilità, specie sulle regioni Centro-Settentrionali, con rovesci e temporali.

Il Dipartimento della Protezione Civile oggi ha emesso l’avviso di condizioni meteorologiche avverse con indicazione che dalle prime ore di oggi, giovedì 15 settembre 2022 e per le successive 18-24 ore si prevedono sul Lazio: precipitazioni da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, grandinate e forti raffiche di vento.

Lo rende noto il Centro Funzionale Regionale che ha effettuato la valutazione dei Livelli di Allerta/Criticità e ha inoltrato un bollettino con allerta gialla per criticità idrogeologica e per temporali su tutte le zone di allerta del Lazio. Allerta gialla per criticità idraulica su Aniene, Bacini Costieri Sud e Bacino del Liri. La Sala Operativa Permanente della Regione Lazio ha diramato l’allertamento del Sistema di Protezione Civile Regionale e invitato tutte le strutture ad adottare tutti gli adempimenti di competenza. Si ricorda, infine, che per ogni emergenza la popolazione potrà fare riferimento alle strutture comunali di Protezione civile alle quali la Sala Operativa Regionale garantirà costante supporto.

Allerta arancione per oggi in Toscana: per maltempo e il Comune di Firenze ha predisposto un’ordinanza per chiudere parchi e giardini pubblici comunali recintati dalle ore 00.00 di giovedì 15 settembre alle ore 08.00 di venerdì 16 settembre. Si raccomanda – si legge in una nota – di non accedere a parchi, giardini e aree verdi liberamente accessibili e di prestare comunque la massima attenzione in prossimità di aree verdi, non sostando nelle vicinanze di alberi in caso di forte vento e condizioni climatiche avverse. I gestori delle attività economiche presenti all’interno di parchi e giardini pubblici devono garantire le condizioni di sicurezza delle aree verdi di loro pertinenza. L’ordinanza inoltre sospende la fermata Cascine della linea tramviaria T1 e vieta qualunque attività all’aperto nei giardini e parchi pubblici di Firenze.

Il Servizio Protezione civile ed emergenze della Regione Umbria ha emesso per la giornata di oggi, sulla base degli avvisi di condizioni meteorologiche avverse, un documento di allerta arancione per rischio meteo-idrogeologico-idraulico. Dalle ore 00.00 di giovedì 15 settembre alle ore 00.00 del 16 settembre è stata decretata l’allerta arancione nelle zone di Alto Tevere, Trasimeno-Nestore, Chiascio-Topino, Nera-Corno e l’allerta giallo nelle zone del Chiani-Paglia e Medio Tevere.

Il Centro funzionale monitoraggio rischi della Regione Lombardia ha emesso un’allerta meteo sul nodo idraulico di Milano a partire dal pomeriggio di ieri. In particolare è diramata allerta gialla (rischio ordinario) per temporali, rischio idrogeologico e rischio idraulico.

Questi fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche che sono riportate, in una sintesi nazionale, nel bollettino nazionale di criticità e di allerta consultabile sul sito del Dipartimento (www.protezionecivile.gov.it).

Precipitazioni da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale anche su Friuli Venezia Giulia e Liguria. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, grandinate e forti raffiche di vento. L’avviso prevede, inoltre, dalle prime ore di oggi venti da forti a burrasca sud-occidentali, su Marche ed  Emilia-Romagna

A cura Meteo.It – Foto Imagoeconomica

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui