Ogni utilizzo di armi chimiche, biologiche o nucleari da parte della Russia verrebbe seguito da gravi conseguenze“. Lo ribadiscono i leader del G7 nella dichiarazione congiunta diffusa al termine del vertice in teleconferenza di oggi, al quale ha partecipato anche il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky. Il G7 “condanna i deliberati passi russi verso l’escalation”, tra cui la mobilitazione parziale dei riservisti e la “irresponsabile” retorica nucleare.

A cura di Elisabetta Turci – Foto Lapresse

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui