Capita di tutto anche nel mondo scolastico, che a volte pare non avere più punti di riferimento. Un’insegnante di musica di una scuola media di Faenza, in Emilia-Romagna ha dettato come compito delle vacanze pasquali alla sua classe di studiare la canzone “Bella ciao” e fare un video. Un genitore lo ha segnalato al consigliere comunale del gruppo Misto, ex Lega, Gabriele Padovani, che giudica la richiesta della docente come “eccessivamente politicizzata” e intende portare la vicenda in consiglio comunale.

“La politica deve rimanere fuori dalla scuola italiana, in classe i ragazzi vanno educati – così il consigliere regionale della Lega, Andrea Liverani -: devono imparare la lingua italiana, la matematica, le scienze, la geografia, le lingue straniere. Vanno a scuola per imparare e farsi una cultura senza condizionamenti esterni, tanto più se questi sono di matrice politica.

L’ideologia e la propaganda devono stare fuori dalle aule, soprattutto quando in queste siedono dei ragazzini. Compito e missione della professione di insegnante è quella di di formare e fornire nozioni essenziali per la vita quotidiana, non fare politica. Altrimenti significa essere inadeguati al ruolo”.

A cura di Claudia Sacchetti – Foto Imagoeconomica

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui