Più di 30 milioni di bambini nel mondo vivono in condizioni di malnutrizione acuta e 8 milioni di loro soffrono di una forma grave. A lanciare l’allarme una nota congiunta di diverse agenzie delle Nazioni Unite come Fao, Unhcr, Unicef, Oms e World Food Programme.

A determinare “una crisi alimentare senza precedenti”, i conflitti armati, i cambiamenti climatici, la pandemia e l’ inflazione. Secondo il Direttore Generale della Fao, Qo Dongyu, la situazione potrebbe peggiorare ulteriormente nel corso del 2023.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui