Lui, italiano, pensionato, alle ore 11 circa dopo un lite sorta per futili motivi legati alla gestione familiare, aggredisce con un bastone di legno la moglie convivente di 74 anni, anche lei pensionata. E’ stato un vicino di casa della coppia, allarmato dalle urla, ad allertare i carabinieri. Quando i militari sono arrivati sul posto, la vittima era già morta. I rilievi condotti dai carabinieri hanno fatto emergere le responsabilità del marito, per il quale si apriranno ora le porte del carcere di Ivrea.

L’omicidio è avvenuto alla periferia di Venaria, ai confini con la zona nord di Torino, con il quartiere Madonna di Campagna. L’anziano arrestato è Giovenale Aragno, originario di Fossano (Cuneo). La vittima è Silvana Arena, originaria di Cuneo.

“Girava voce che litigassero da tempo, ma credo che nessuno potesse immaginare una cosa simile”. Così una vicina di casa, sconvolta per l’omicidio. Secondo le prime ricostruzioni da parte degli inquirenti la discussione avrebbe avuto origine da questioni familiari. Stando alle voci dei vicini, che riferiscono di dicerie e non di fatti a cui abbiano assistito personalmente, pare che tra i due pensionati già da tempo non scorresse buon sangue.

“Oggi siamo stati scossi dalla tremenda notizia di un omicidio consumato tra le mura domestiche e che ha visto la signora Silvana Arena morire a colpi di bastonate a seguito di una lite con il marito”. Così il sindaco di Venaria Reale, Fabio Giulivi, sull’omicidio avvenuto questa mattina in una palazzina di via Sandre. “Un pensiero commosso – prosegue – lo rivolgiamo alla vittima e alla sua famiglia per questo gesto di follia, che lascia allibita e sconvolta tutta la nostra comunità cittadina”.

A cura di Elena Mambelli – Foto Imagoeconomica

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui