L’anno appena trascorso è stato il più caldo mai registrato nell’era moderna sul nostro pianeta.

La notizia è stata riportata dagli scienziati americani della National Oceanic and Atmospheric Administration (Noaa) e della Nasa, secondo cui le temperature globali hanno raggiunto nuovi massimi per il secondo anno di fila a causa dei fenomeni meteorologici associati a El Niño.

Il report della Noaa ha rilevato che “la media del 2015 in mare e su Terra è stata di 1.62 gradi fahrenheit (0,90 centigradi) al di sopra della media del XX secolo”, corrispondente alla “temperatura più alta mai registrata dal 1880”. “Dal 1997”, si legge ancora nel documento, “16 dei successivi 18 anni sono stati più caldi di quell’anno, all’epoca il più caldo di sempre”.

Solo lo scorso anno sono stati ben 10 i mesi che hanno raggiunto temperature mai rilevate negli stessi mesi degli anni precedenti. Si è trattato di un fenomeno globale: l’aumento delle temperature si è registrato in centro America come nella parte settentrionale del Sud America, e così in Europa, Asia e persino in gran parte della Siberia centro-orientale. Stessa cosa è avvenuta negli stati meridionali e orientali dell’Africa e in molte aree del Pacifico nordorientale ed equatoriale toccate da El Niño.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui