TOP Header adv (728×90)
TOP Header adv (728×90)

UE UNITA CONTRO LA CRISI

L’accordo tra i leader politici che ha consentito di sbloccare l’Mff 2021-27, il Quadro finanziario pluriennale dell’Ue, e Next Generation Eu, il piano per la ripresa, dimostra “la capacità dell’Europa di unirsi e di agire davanti alla crisi” provocata dalla pandemia di Covid-19. Tutto questo “non sarebbe stato possibile senza la cancelliera” Angela Merkel. Lo dice la presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen, in videoconferenza stampa al termine del Consiglio Europeo, a Bruxelles.

Dopo il via libera politico dei leader Ue, “è essenziale che la ratifica del pacchetto per la ripresa da parte dei Parlamenti nazionali e dal Parlamento europeo avvenga il prima possibile”, ha detto ancora la presidente della Commissione europea. Secondo von der Leyen il pacchetto approvato da Bruxelles, “ci aiuterà a dare una forte risposta alla crisi, tutelando lo stato di diritto”. “Voglio esprimere il mio ringraziamento ad Angela Merkel che si è impegnata a fondo, rimboccandosi le mani, ha agito con creatività in modo instancabile per preparare il consiglio Ue con questa bella sorpresa. Come Ue ora abbiamo le capacità finanziarie che ci consentiranno di far fronte alla crisi per sostenere le pmi, le grandi aziende, le famiglie e i cittadini.

Il Covid è stato uno shock per tutti e ci vuole coesione tra tutti “. Così il presidente del Consiglio europeo Charles Michel durante la conferenza stampa del vertice europeo. “L’accordo sul bilancio, sul fondo per il rilancio economico, sulle regole della condizionalità per l’uso delle risorse europee è un successo enorme”.
Lo ha detto la cancelliera tedesca Angela Merkel nella conferenza stampa finale al termine delle riunioni dei Ventisette. Così come “è un grande successo l’accordo sulla riduzione delle emissioni inquinanti nette di almeno il 55% entro il 2030”.

“Le decisioni” dei Parlamenti nazionali “sulle risorse proprie è il grosso compito che abbiamo ora davanti. Perché abbiamo bisogno dei soldi” del Recovery fund, ha detto ancora la cancelliera. Clima, bene accordo, verso neutralità nel 2050 “Ottimo modo per festeggiare il primo anniversario del nostro Green Deal europeo. Il Consiglio europeo ha approvato la nostra ambiziosa proposta per un nuovo obiettivo climatico dell’Ue. L’Europa ridurrà le emissioni di almeno il 55% entro il 2030.

Ci mette su un percorso chiaro verso la neutralità climatica nel 2050”. Lo dice la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, dopo l’accordo sul taglio delle emissioni raggiunto dai leader europei Brexit, divergenze su questioni fondamentali “Tra meno di tre settimane i vecchi amici dovranno iniziare un nuovo rapporto” ma “le posizioni” tra l’Ue ed il Regno Unito “restano divergenti su questioni fondamentali”.

Sul level playing field “abbiamo sempre detto che un’equa concorrenza è la conditio sine qua non per avere accesso al nostro mercato unico. Ma questo non significa che il Regno Unito deve seguire ogni nostro cambiamento. Nel tempo adatteremo le condizioni al nostro mercato e viceversa. Il Regno Unito è sovrano. Decideremo domenica se ci sono le condizioni per un accordo”, ha detto la presidente della Commissioneeuropea, Ursula von der Leyen, alla conferenza stampa di fine vertice.

Covid, esorto gli Stati a prepararsi per vaccinare “La Ue sta lavorando al massimo per garantire la sicurezza dei vaccini”. Quello Pfizer potrà arrivare “entro fine anno” se ci sarà il via libera dell’Ema, il vaccino di Moderna “verso metà gennaio”. Mentre è in corso “il processo di analisi per Johnson e Johnson”. Ma è la vaccinazione che fa la differenza, perciò “esorto gli Stati membri a preparare tutto per le vaccinazioni. Noi siamo pronti”, ha detto Ursula von der Leyen.

A cura di Renato Lolli – Foto Imagoeconomica

Articoli correlati

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *