Allarme disastro ambientale al largo della Tunisia: una petroliera con a bordo circa 750 tonnellate di carburante è affondata a circa 7 km dalle coste del golfo di Gabès. Il Ministero dell’Ambiente di Tunisi ha annunciato di avere attivato il piano nazionale di emergenza in coordinamento con tutti i Ministeri interessati.

La petroliera Xelo, battente bandiera della Guinea Equatoriale, proveniente dall’Egitto e diretta a Malta aveva chiesto di entrare nelle acque territoriali tunisine a causa delle pessime condizioni meteo-marine. E’ stato chiesto il permesso di sbarcare, ma in breve tempo l’acqua del mare ha allagato la sala macchine fino a un’altezza di due metri e quindi l’intero equipaggio è stato evacuato. Si sta lavorando per evitare “un disastro ambientale nella regione”.

A cura di Renato Lolli – Foto Imagoeconomica

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui