Le grandi camelie tra parchi, giardini segreti e antichi boccioli in Italia
L’equinozio di primavera ormai è già un ricordo lontano, ma il colpo di coda dell’inverno – una volta tanto – ha giocato a favore dei garden lover ritardatari, che si sono perse le mostre di marzo: perché, per via del freddo e del clima uggioso, le camelie non sono sbocciate del tutto con il loro splendore.

Ne consegue che in questo mese, con la Pasqua passata è arrivato il momento per effettuare un tour nei camelieti sparsi in Italia, tra i più belli quello che nasce vicino al lago d’Orta e non da meno vicino all’Etna.

Se è vero che, al pari di molte acidofile, le “signore” del giardino prediligono il clima temperato della fascia prealpina e opportuna sapere che anche in gran parte della Toscana è possibile ammirarle e innamorarsene.

A cura di Claudio Piselli – Foto Imagoeconomica

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui