TOP Header adv (728×90)

SARDEGNA UN GIOIELLO SUL MARE

Un gioiello che galleggia sul mare! Una regione straordinaria del nostro Paese con spiagge incredibili, mare cristallino, natura incontaminata, città e paesi che sembrano bomboniere e tante, tante tradizioni interessanti. È la Sardegna, seconda isola per estensione della nostra Nazione e che tra le sue coste conta altrettante isole. Sono ben 227, e noi oggi ne andremo a scoprire qualcuna insieme.

Nella punta nord-occidentale della Sardegna emerge la spettacolare Isola dell’Asinara. Area incantevole in cui spiccano vari tesori incontaminati e rare specie vegetali e animali. E poi c’è la favolosa Cala Sabina, baia caratterizzata da una sabbia incredibilmente soffice ed acque che assumono sfumature che vanno dall’azzurro al blu fino al verde chiaro.

Caprera è la seconda isola più grande dell’Arcipelago della Maddalena. Nota per la sua unica bellezza, ma anche per essere stata l’ultima residenza di Giuseppe Garibaldi e di cui ne vengono conservate ancora le memorie. Qua si estende Cala Coticcio, conosciuta anche con il nome di “Tahiti” e dove davvero sembra di vivere un sogno spettacolare.

Ed ecco che nella parte sud-occidentale della Sardegna spicca un’isola che si contraddistingue per le sue meravigliose scogliere alte e frastagliate che si specchiano nel mare cristallino e dove si aprono insenature con calette incantevoli. È l’Isola di San Pietro, dove oltre a bellissime spiagge ci sono anche due faraglioni chiamati Le Colonne.

L’Isola dell’Ogliastra, o isolotto di Ogliastra, si estende di fronte alla monumentale spiaggia di Arbatax. È caratterizzata da un fondale limpido e profondo e da luoghi così selvaggi che possono essere raggiunti solo in due modi: a piedi dall’entroterra lungo i tortuosi e antichi sentieri pastorali o più comodamente via mare. Un’isola in cui i colori brillanti e intensi esprimono l’essenza della natura più incontaminata.

Quella di Budelli è un’ isola che fa parte del Parco Nazionale dell’arcipelago de La Maddalena, un’autentica oasi naturalistica, dove trovare pace e natura selvaggia. C’è solo un abitante qui, il signor Mauro che ne è anche il custode. E tra le varie meraviglie della natura qui si estende anche una meravigliosa spiaggia di colore rosa.

Incredibile ma vero, ma l’Isola di Figarolo ha una forma piramidale. Le sue alte e ripide scogliere rendono la zona l’habitat ideale dei mufloni, anche se spesso diventa difficile individuarli a causa della fitta vegetazione di lecci, lentischi e olivastri millenari.

Sembra di stare in un posto senza tempo. Siamo all’Isola di Sant’Antioco, collegata alla Sardegna da un sottile lembo di terra e da un ponte. Questo luogo si distingue per il suo mare limpido e cristallino e per un’entroterra vergine e lussureggiante. Qui c’è la meravigliosa Spiaggia del Turri, ed è una piccola insenatura protetta da due maestose scogliere che la riparano dai venti e dalle mareggiate.

Un altro meraviglioso fazzoletto di terra della Sardegna è l’Isola dei Cavoli. Si trova nella parte sud-orientale della regione ed è prettamente granitica. È, inoltre, immersa in uno scenario selvaggio e protetto. A fare “da guardia” c’è un bellissimo faro su due piani realizzato attorno al 1856.

Tavolara è assolutamente un’isola maestosa! È alta ben 560 metri ed è conosciuta come il “regno più piccolo del mondo”. Un’incredibile montagna calcarea caratterizzata da rocce impervie e tonalità naturali che tolgono il fiato. Per approdare nella “montagna di granito” è necessario passare da Spalmatore di terra, luogo dotato di un porticciolo e punti ristoro. Accanto ci sono incantevoli spiagge ornate da gigli marini.

L’Isola di Spargi è, a causa della sua florida natura e delle rocce impervie, disabitata. Si erge di fronte alle coste occidentali della Maddalena ed è la terza isola più grande del parco nazionale dell’arcipelago. Si distingue per essere un paradiso incontaminato e di una incommensurabile bellezza, arricchito da cale sabbiose ideali per il relax e dal carattere selvaggio.

A cura SiViaggiare – Foto Enrico Lecci

Articoli correlati

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *