E’ finita al primo turno l’avventura della tennista azzurra Francesca Schiavone al Roland Garros.
La 36enne milanese si è arresa alla spagnola Garbine Muguruza, numero 5 del ranking mondiale e quarta favorita del seeding: 6-2 6-4 il punteggio, in un’ora e 32 minuti in favore della campionessa in carica.

Sara Errani, invece, arriva al secondo turno, battendo la giapponese Misaki Doi per 7-6 (9/7), 6-1.

Sono state sconfitte al primo turno anche le altre azzurre Roberta Vinci e Camila Giorgi. La 34enne tarantina, 31esima testa di serie, esce di scena per mano della portoricana Monica Puig, oro olimpico ai Giochi di Rio 2016: 6-3 3-6 6-2 il risultato che condanna Vinci, imbattuta nei due precedenti.

E’ stato un incontro in salita per l’azzurra, già chiamata a cancellare due palle break nel secondo gioco e poi finita sotto 5-2. Nella seconda frazione l’atteggiamento più aggressivo le ha permesso di pareggiare i conti ma nell’ultimo e decisivo set è arrivato il crollo, col Roland Garros che si conferma appuntamento poco gradito per la Vinci: solo una volta è riuscita a spingersi fino agli ottavi, poi sempre fuori all’esordio negli ultimi tre anni.
Non è andata meglio a Giorgi, che dopo aver raggiunto il secondo turno nelle ultime tre edizioni viene eliminata all’esordio: senza storia il confronto con la francese Oceane Dodin che si impone per 6-2 6-3.

La sorpresa della giornata inaugurale è stata però l’eliminazione della numero uno del mondo Angelique Kerber. La tedesca non riesce più a ritrovarsi e ieri è andata a sbattere contro la russa Ekaterina Makarova, che l’ha liquidata con un doppio 6-2. E’ la prima volta nell’era Open che la grande favorita del seeding femminile esce di scena al primo turno.

Nel maschile: esordio positivo per Seppi, Bolelli e Napolitano.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui