Il Maestro Federico Fellini per le vie di Rimini sua città natale

Nella raccolta si vede un Federico Fellini inedito che dà indicazioni su come girare una scena, e ancora mentre scherza con Mastroianni o si rilassa con i colleghi di produzione.

Ritratti in bianco e nero dai quali emerge non tanto il genio del cinema che tutti conoscono, ma il professionista genuino impegnato nella sua quotidiana routine lavorativa. “Gli piaceva molto seguire gli attori e quindi li riprendeva in vari momenti, spiegando loro come bisognava muoversi – ha detto Mannajuolo a margine dell’inaugurazione -. E quindi ho ripreso i movimenti di mano, perché lui così spiegava come bisognava muoversi. Era anche un attore”. Mannajuolo ha avuto l’occasione di scrutare da vicino il cineasta riminese all’opera e nel Teatro 5 di Cinecittà, che fu la casa del maestro, esplora con sguardo attento la vita del set come una vera fotoreporter.

“Era tutto sul femminismo – ha così ricordato l’autrice lo spirito sul set -. Era un momento molto particolare, ci sono state anche molte contestazioni da parte di alcune femministe. Però per lui era molto importante questo momento, mostrare quel momento attuale dove le donne avevano un ruolo completamente diverso dagli anni precedenti”.

La mostra ‘Federico Fellini dietro le quinte’ resterà aperta fino al 4 settembre.

A cura di Claudio Piselli – Foto Imagoeconomica

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui