parma

parma

Niente da fare; dopo il forfait della cordata di Giuseppe Corrado, anche lo staff di Mike Piazza ha abbandonato ieri la trattativa per l’acquisizione del Parma calcio. I curatori avevano fissato per le ore 14:00 il termine ultimo per la presentazione delle offerte di vendita del club. L’asta a questo punto andrà deserta.

Il giudice delegato non ha potuto fare altro che dichiarare il fallimento della società. Non ci sarà neanche la serie B.

E’ dunque arrivato il tramonto per questa storica squadra di calcio. “Comprendo e condivido l’amarezza dei tifosi del Parma per questa decisione – ha scritto in una nota Mike Piazza – Assieme ai co-investitori nel progetto non abbiamo ritenuto sostenibili gli investimenti necessari per coprire le passività attuali e future di una squadra il cui avviamento è stato fortemente pregiudicato”.

“Desidero ringraziare tutta la città di Parma – si legge ancora nella nota – per il sostegno ricevuto ed i miei colleghi Maurizio Franzone, Gibo Gerali e Bill Holmberg: la loro esperienza ed il loro aiuto in questa vicenda sono stati inestimabili. Infine voglio ringraziare i curatori e tutti quanti hanno profuso, senza risparmio, tempo ed energie per cercare una soluzione positiva alla crisi del Parma”.

Il club dovrà ora ripartire dai Dilettanti.

Redazione IL POPOLANO

La Cesenate

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui