Risolto in poche ore il giallo di Bagheria (Palermo) dove oggi è stato rinvenuto il cadavere di una mamma di 55 anni, Teresa Spanò.

Sarebbe stata uccisa dalla figlia 17enne nella sua abitazione al culmine di una lite. La discussione tra la maestra elementare e la figlia minorenne sarebbe scoppiata alle tre della notte scorsa. E’ stata la ragazza, stamattina intorno alle 8, a lanciare l’allarme.

La donna insegnava in una scuola in provincia di Palermo. Secondo quanto si è appreso, la giovane in un primo momento avrebbe parlato ai soccorritori di suicidio. Ma la sua ricostruzione dei fatti è crollata durante l’interrogatorio davanti alla procuratrice per i minorenni di Palermo, Claudia Caramanna, confessando l’omicidio. Secondo una prima ricostruzioni, la donna sarebbe stata strangolata.

La minorenne è in stato di fermo per omicidio volontario. Secondo quanto emerso dalle indagini, da tempo fra madre e figlia c’erano continui litigi familiari.

A cura di Elena Mambelli – Foto ImagoEconomica 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui