suicida

Avrebbe ucciso “con diverse coltellate” un barista, “reo” di essersi rifiutato di dargli da bere. Fermato un 20enne dai Carabinieri.
L’omicidio a Grassano, in provincia di Matera. Mario Marchetta, 35 anni, è morto nella tarda serata di ieri.

L’aggressione nel bar “Kilò“, situato nel centro di Grassano, un comune di circa 5000mila abitanti.

Il rifiuto di servire alcool, fatale per il barista

Dopo il rifiuto – secondo quanto ricostruito dagli investigatori – avvenuto intorno alla mezzanotte, il giovane sarebbe tornato nel bar, colpendo il barista con un coltello da cucina. Soccorso dai sanitari del 118, l’uomo è poi morto nell’ospedale di Tricarico.

Poco dopo il 20enne, accompagnato da un avvocato, si è costituito alla Caserma dei Carabinieri dove è stato ascoltato ed poi è stato trasferito nel carcere di Matera.
Interpellato dall’Ansa, il sindaco di Grassano, Filippo Luberto, ha espresso la sua “vicinanza ad entrambe le famiglie, per un evento che ha colpito tutta la nostra comunità”.

Il primo cittadino ha inoltre annunciato che proclamerà il lutto cittadino in occasione dei funerali del 35enne, che era tornato in Basilicata da circa un anno dopo essere stato all’estero.

Secondo le prime ricostruzioni l’esercente è stato colpito più volte, fatali le lesioni all’addome. Era in condizioni disperate quando è stato soccorso ed è morto durante il trasporto all’ospedale.

A cura di Televideo – Foto Imagoeconomica

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui