La siccità della pianura padana, con il Po che ha raggiunto i livelli che l’anno scorso aveva toccato a fine luglio, ha già fatto scattare l’allarme per gli incendi boschivi. Un fenomeno mai registrato fino ad ora. In particolare nel Piacentino, dove da alcuni giorni bruciano i boschi.

Secondo il quotidiano ‘Libertà’, in questi giorni, in Valperino, nella parte di Appennino che degrada verso la liguria, sono già andati in fumo circa 100 ettari di foreste. Sono a lavoro vigili del fuoco, protezione civile, volontari e forze dell’ordine e sono stati attivati anche i canadair. Due i problemi principali: la secca dei bacini idrici che rende complicato l’approvvigionamento di acqua per spegnere le fiamme e, appunto, la siccità: nella zona non piove da oltre tre mesi e il terreno arido, in combinazione con il vento, favorisce il propagarsi del fuoco con grandissima velocità.

A cura di Elena Mambelli – Foto Imagoeconomica

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui