E’ finita decisamente male la prova indetta per assegnare 23 posti da infermiere per gli ospedali milanesi Sacco e Fatebenefratelli.

Ieri, a Monza, al palazzetto dello sport c’erano oltre 2.500 candidati, alcuni arrivati anche da molto lontano. Ad un certo punto, uno di loro si è messo a fotografare le domande del test con lo smartphone – del quale non era stato previsto il ritiro – ed è stato il caos. La commissione ha deciso che la prova non potesse più proseguire in quanto troppo elevato il rischio che fosse invalidata, nonostante le proteste di molti candidati.

Sono intervenuti i carabinieri e gli agenti del Commissariato e il test è stato annullato e rinviato, probabilmente il 16 ottobre, tuttavia la conferma ufficiale della nuova data dovrebbe arrivare fra oggi e domani.

Inoltre, la commissione sta valutando una denuncia per il candidato sleale.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui