Il Gran Premio d’Ungheria è la gara della tregua armata. E del sorpasso mondiale. Lewis Hamilton vince e per la prima volta in stagione si prende anche il primo posto nella classifica piloti. Nico Rosberg è secondo e soprattutto non attacca mai il compagno.

La corsa si decide tutta alla prima curva, dove l’inglese passa il compagno in maniera pulita. Poi un no contest, fino alla fine. Evidentemente i troppi contatti sporchi delle ultime settimane hanno lasciato il segno.

Dietro le inarrivabili Mercedes, la Red Bull dà uno schiaffo alla Ferrari, vincendo entrambi i duelli fra coppie di piloti: Ricciardo è terzo e lascia fuori dal podio Vettel, Raikkonen compie una rimonta straordinaria dal quattordicesimo al sesto posto, ma nel finale non riesce a superare Verstappen e deve accontentarsi della sesta piazza. Nel campionato scuderie il Cavallino ha ancora un punto di vantaggio, ma la Red Bull è sempre più seconda forza del mondiale.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui