Dal 19 al 20 Ottobre presso Fiera di Bologna Via Stalingrado
La conferenza internazionale “BIM, DIGITALE E L’EVOLUZIONE DELLE COSTRUZIONI IN ITALIA” è organizzata con la supervisione di un Comitato Scientifico Internazionale. Ogni sessione è articolata in una parte seminariale, con Top Speaker anche internazionali, e una seconda parte strutturata con interventi – coordinati da un media partner – di alcune delle aziende sponsor della conferenza.

La Conferenza Internazionale è incentrata sugli argomenti fondamentali relativi alla trasformazione digitale e alla connessa lenta transizione verso di essa.

Gli aspetti affrontati riguardano la centralità che il Ciclo di Vita (in particolare gestione e manutenzione) assume nei nuovi (e riqualificati o conservati) prodotti immobiliari e infrastrutturali, le ripercussioni che la digitalizzazione ha generato sui mercati europei della costruzione e, infine, secondo un nesso logico stretto, il ruolo di key driver che la Domanda Pubblica e Privata, incluso lo sviluppo immobiliare, in essa può e deve assumere.

La conferenza si articola in cinque sessioni, di cui due parallele:

Sessione I – L’IMPLEMENTAZIONE DEL BIM IN EUROPA. L’INDUSTRIA DELL’AMBIENTE COSTRUITO E LA SFIDA DIGITALE
Il BIM è davvero l’emblema della digitalizzazione nel settore? Che cosa accade nei diversi Paesi della UE e Prevalgono le similitudini o le differenze?

Sessione II – LA DIGITALIZZAZIONE NEL PROCESSO COSTRUTTIVO E NELLA GESTIONE DEL PATRIMONIO
In che misura la digitalizzazione può efficientare i processi costruttuvi e rendere maggiormente efficace la gestione patrimoniale immobiliare e strumentale?

Sessione III (in parallelo con la sessione IV) – LO STATO DELLA RICERCA E DELLA NORMAZIONE SULLA DIGITALIZZAZIONE IN ITALIA
In che modo la normalizzazione delle procedure e dei processi può aiutare gli operatori? In che modalità e in che tempi gli esiti più avanzati della ricerca saranno trasferibili al mercato?

Sessione IV – BIM E MODELLAZIONE ENERGETICA. DALLA PROGETTAZIONE, ALLA COSTRUZIONE E GESTIONE DEGLI IMPIANTI HVAC&R – A cura di AICARR
Secondo quali modalità la progettazione energetica, attiva e passiva, potrà essere pienamente integrata nei processi digitali: e viceversa?

Sessione V – di chiusura – IL BIM COME DRIVER DELLA DOMANDA PUBBLICA
La maggiore sfida consiste nell’introdurre la cultura digitale presso gli operatori: potrà davvero essere la committenza pubblica il game changer?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui