Va dal cardiologo, all’interno del Poliambulatorio di via Bassanesi a Favara, in provincia di Agrigento, e gli spara colpendolo a morte. Dopo l’omicidio si dà alla fuga, ma i Carabinieri lo arrestano. Si tratta di Adriano Vetro, 47 anni, di Favara.

L’uomo, ritenuto l’assassino del cardiologo Gaetano Alaimo, 65 anni, non aveva nessun appuntamento oggi al Poliambulatorio. Era però, e a quanto pare da anni, un paziente dello specialista. Questo pomeriggio non c’è stata nessuna discussione fra Alaimo e Vetro, ma pare che ve ne fossero state in passato. Il favarese è arrivato al Poliambulatorio quando la struttura non aveva ancora aperto le porte ai pazienti e, davanti agli impiegati del punto sanitario, ha sparato a bruciapelo un colpo di pistola contro il medico che è stato raggiunto all’altezza del torace.

L’uomo è stato rintracciato, dai carabinieri della locale Tenenza e da quelli del nucleo Investigativo del comando provinciale di Agrigento, nella sua abitazione dove era tornato dopo il delitto. Nella casa militari dell’Arma hanno trovato e sequestrato la pistola utilizzata per l’omicidio. Non è stato ancora accertato il calibro, né se fosse o meno legalmente detenuta.

E’ stato portato nella caserma dei carabinieri di Favara per l’interrogatorio che stanno eseguendo il Procuratore Capo facente funzioni Salvatore Vella insieme al Sostituto Procuratore Eliana Manno.

L’individuazione dell’omicida è avvenuta grazie alle testimonianze e alle immagini della videosorveglianza.

A cura di Elena Mambelli – Foto Facebook

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui