TOP Header adv (728×90)
TOP Header adv (728×90)
TOP Header adv (728×90)

UNA MANITA DELL’INTER A BENEVENTO

Due su due per l’Inter di Antonio Conte, che sale in vetta alla classifica a punteggio pieno sfruttando il recupero di campionato (prima giornata) in casa del neo promosso Benevento, liquidato 2-5 al ‘Vigorito’.

Match senza storia: troppa la differenza di valori in campo, malgrado la squadra di Pippo Inzaghi fosse reduce dalla ‘rimontona’ di Marassi contro la Sampdoria (da 2-0 a 2-3). Gara chiusa dopo mezz’ora e già in discesa per i nerazzurri dopo appena 23 secondi: Hakimi dalla destra per Lukaku, che timbra senza problemi. Raddoppio al 25’ di Gagliardini con un sinistro imparabile da dentro l’area, tris firmato ancora dal belga Lukaku su assist proprio di Gagliardini (e velo di Sanchez) dopo un rinvio sbagliato di Montipò (28’).

Non fa meglio il suo dirimpettaio Handanovic, che calcia male regalando palla a Caprari: stoccata dal limite e palla nel sacco per un Benevento che si illude di riaprire il match (34’). Illusione che dura pero solo otto minuti, visto che al 42’ il neo acquisto Hakimi firma la rete del poker interista. Tutto troppo facile però per gli ospiti, che entrano come lama nel burro nella disattenta retroguardia campana.

In avvio ripresa (49’) il palo nega a Moncini (destro incrociato dopo uno scambio con Caprari) la gioia del 2-4, Lapadula manca il tap-in dopo una respinta di Handanovic su Letizia (64’), a ruota traversa scheggiata da Gagliardini con una conclusione da fuori (70’). Un giro di lancetta ed è ‘manita’ nerazzurro con Lautaro, servito da Sanchez (71’). Al 76’ il Benevento riduce un passivo che resta comunque pesantissimo: buco di Kolarov, Lapadula per Caprari che mette dentro il 2-5 e fa doppietta (76’), seppur inutile. Restano ancora due occasioni: Perisic si divora la sesta rete (84’), Handanovic dice no a Lapadula (85’).

Il Direttore responsabile Carlo Costantini – Foto Lapresse

Articoli correlati

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *