Un campionato combattuto fino agli ultimi 90 minuti. Sia in testa che in coda alla classifica. Non accadeva da anni.
Quindi ora è importante dare uno sguardo al regolamento.

Vediamo cosa può accadere nella corsa scudetto.

Il Milan è in testa alla classifica con 83 punti. L’inter insegue a81.
I rossoneri sono, dunque, favoriti. Perché avanti di 2 punti. Ma anche perché in posizione migliore negli scontri diretti: un pareggio e una vittoria.
Domenica prossima il Milan giocherà in casa del Sassuolo. L’Inter invece ospiterà la Sampdoria.

E allora, il Milan vince lo scudetto se:

1- vince;
2- pareggia;
3- perde, e anche l’inter perde o pareggia.

Per i nerazzurri invece esiste una sola possibilità.

L’Inter vince lo scudetto se:

1- vince e il Milan perde.
Ogni altra ipotesi porterebbe lo scudetto in casa rossonera.

Vediamo ora cosa può accadere in coda al campionato.
Con i risultati della penultima giornata, il Genoa è retrocesso (raggiungendo così il Venezia), e la Sampdoria è salva.
Dunque la lotta retrocessione è una sfida tutta tra Cagliari e Salernitana.
I campani sono a 31 punti. I sardi a 29.
Qui i calcoli si fanno più complessi.

Se arrivano a pari punti, bisogna andare a vedere gli scontri diretti.
Ma, anche in questo caso, nulla di fatto: sia andata che ritorno si sono chiusi in pareggio.
In questo caso bisogna andare a vedere la differenza reti negli scontri diretti.
Ma ancora una volta nulla di fatto: entrambe le sfide si sono chiuse 1-1.
A questo punto si passa a vedere la differenza reti generale.
E questo parametro favorisce il Cagliari.
I sardi infatti hanno fatto 34 gol e ne hanno subiti 68: quindi, differenza reti -34.
La Salernitana invece ha fatto 33 gol e ne ha subiti 74: quindi, differenza reti -41.

Domenica prossima la Salernitana giocherà in casa contro l’Udinese. Il Cagliari, invece, andrà in trasferta a Venezia (già retrocesso).

E allora, la Salernitana si salva se:

1- vince;
2- pareggia e il Cagliari perde o pareggia;
3- perde e il Cagliari perde o pareggia;

Più complicata la strada per i sardi che invece sono costretti a vincere.

Il Cagliari si salva se:

1- vince, e la Salernitana perde o pareggia.
Ogni altra ipotesi lo condannerebbe alla serie B.

A cura di Roberto D’Orazi – Foto Imagoeconomica

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui