Due ragazze, ancora non identificate, sono state investite ed uccise da un treno Alta Velocità – il Freccia 9802, in transito da Pescara verso Milano – il mezzo era in transito, senza fermate, alla stazione di Riccione. Le due giovani sono state viste arrivare in stazione e tentare di attraversare i binari, barcollando. La tragedia alle 7 di questa mattina.

Un testimone: “Ho urlato per fermarle”. – Si tratta del racconto del gestore del bar della stazione, intervistato dall’Agi: “Stavo caricando il distributore delle bibite, erano circa le 6.30, quando mi si è avvicinata una bellissima ragazza vestita di nero per chiedermi qualcosa, ma ho subito capito che non era in sè”.

“Ho sentito una botta tremenda, poi tutti urlavano” – “Mi ha detto – prosegue – che non aveva soldi e che le avevano rubato il telefonino, poi con una sua amica vestita di verde e con gli stivali in mano, all’improvviso si sono dirette al binario 2 dove era fermo il treno per Ancona. Quando ho capito cosa volessero fare ho urlato, tutti dietro di me hanno urlato, poi ho sentito il fischio fortissimo del treno e una botta tremenda. Poi non ho capito più nulla, tutti urlavano”.

La sindaca: “Siamo sgomenti – “Sono nei panni di quei genitori che sono in ansia poiché le figlie non sono ancora rientrate. Siamo sgomenti – così la sindaca di Riccione, Daniela Angelini – “E’ una tragedia. Sono in corso indagini, l’identità dei due corpi non è ancora stata accertata: èstato un brutto risveglio, sia come prima cittadina che come mamma”

Sul posto è stato ritrovato un cellulare ma danneggiato. Gli investigatori stanno ascoltando alcuni testimoni oculari, e analizzeranno le telecamere di sorveglianza in stazione.

A cura di Claudio Piselli – Foto Imagoeconomica

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui