GIORGIA MELONI MATTEO SALVINI ANTONIO TAJANI

La richiesta era già stata fatta nella prima fase del procedimento contro l’allora ministro dell’interno. Giorgia Meloni difende il leader della Lega: “Trovo surreale che ci siano avversari politici che vanno in piazza a chiedere di mandare Salvini in galera”. A pochi metri dal tribunale dove si sta svolgendo il processo è partita la contestazione.

È iniziato il processo contro Matteo Salvini sul caso della nave Gregoretti (LE TAPPE), per cui il leader della Lega è accusato di sequestro di persona per la gestione dello sbarco di 131 migranti dalla nave avvenuto a luglio 2019. La Procura di Catania ha nuovamente richiesto, come aveva fatto nella prima fase del procedimento, l’archiviazione. Intanto, sempre a Catania, c’è una manifestazione anti Salvini organizzata dal coordinamento “mai con Salvini Sicilia”. Mentre Giorgia Meloni ha partecipato a un flash mob a sostegno del leader leghista.

La richiesta del Pm
Caso Gregoretti, dallo scontro Salvini-Conte al processo. Le tappe
La Procura di Catania ha richiesto, come aveva già fatto nella prima fase del processo, l’archiviazione di Matteo Salvini dall’accusa di sequestro di persona per la gestione del caso Gregoretti. In aula, per l’accusa, è presente il sostituto procuratore Andreas Bonomo. L’udienza davanti al gup Nunzio Sarpietro vede l’intervento dell’avvocato Giulia Bongiorno. Come riferiscono fonti della Lega, la difesa ha chiesto il non luogo a procedere perché il fatto non sussiste e un’eventuale audizione dell’attuale ministra dell’Interno Luciana Lamorgese. La richiesta di audizione della ministra è stata avanzata per sollecitare un approfondimento probatorio da parte del giudice per accertare se le procedure di sbarco indicate nel capo di imputazione sono le stesse seguite ora dal governo Conte.

La manifestazione anti Salvini
A pochi metri dal tribunale di Catania, c’è anche una manifestazione anti Salvini organizzata dal coordinamento “mai con Salvini Sicilia”. In piazza Trento ci sono circa 500 persone. A fianco alcuni ragazzi spingono due carrelli del supermercato pieni di rotoli di carta igienica con la faccia del leader della Lega. In testa al corteo anche un altro striscione con la scritta “mai con Salvini, la giùstizia non la fa un tribunale”.

Giorgia Meloni: “Manifestazioni sono pressione politica per condizionare la magistratura”
Giorgia Meloni eletta presidente del partito dei Conservatori europei
A difesa di Matteo Salvini ha parlato Giorgia Meloni: “A noi si chiede di non scendere in piazza, ma ci sono manifestazioni della sinistra ovunque. Non è quella una pressione della politica per condizionare le scelte della magistratura?”, si chiede la leader di Fratelli d’Italia. E ancora: “Io trovo surreale che ci siano avversari politici che vanno in piazza a chiedere di mandare Salvini in galera”. Proprio il suo partito ha organizzato in mattinata un flash mob a Catania, a cui hanno partecipato anche i parlamentari FdI Ignazio La Russa e Francesco Lollobrigida.

A cura di Renato Lolli – Foto Inagoeconomia
Nella foto in alto SOLIDARIETA’ DI MELONI E TAJANI A SALVINI ,STAMANE PRIMA DELL’UDIENZAIN TRIBUNAL

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui