Sono stati arrestati a Milano due ragazzi di origine egiziana, rispettivamente di 21 e 26 anni, accusati di aver rapinato, lo scorso 23 dicembre, il cellulare del figlio 19enne del leader della Lega Matteo Salvini.

Il 21enne è stato riconosciuto dalla vittima come autore materiale della rapina, mentre il complice, secondo la ricostruzione, è stato individuato come colui che avrebbe fatto da ‘palo’. Il figlio di Salvini era stato minacciato con un coccio di bottiglia.

A cura di Elena Mambelli – Foto Imagoeconomica

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui