Ha gettato con rabbia a terra due sculture all’interno dei Musei Vaticani a Roma. Il turista, uno statunitense di 65 anni, nato in Egitto, sarà denunciato per danneggiamento aggravato. Le opere erano poggiate su due mensole nella galleria Chiaramonti.

Secondo gli esperti comunque le opere non torneranno più a essere le stesse. In particolare le sculture sono un ritratto di anziano velato di età Augustea-tardo repubblicana e un busto maschile di giovane, probabile principe della famiglia di Costantino (II-IV secolo).

La persona che stamani ha abbattuto due statue ai Musei Vaticani è stata inizialmente fermata dalla gendarmeria e poi consegnata alle autorità italiane, come fa sapere il portavoce del Vaticano Matteo Bruni.

Il 65enne era a Roma da tre giorni e ha precedenti per atti osceni in luogo pubblico negli Stati Uniti. Il turista, che è stato denunciato per danneggiamento aggravato e che soffre di un disagio psichico, avrebbe agito per richiamare l’attenzione del Papa.

A cura di Elena Mambelli – Foto Imagoeconomica

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui