ANGELA MERKEL

Un lockdown parziale, con “misure severe”, a partire da lunedì è la scelta annunciata oggi per la Germania dalla cancelliera Angela Merkel.

Secondo il capo di governo, che ha parlato a Berlino con i cronisti, il numero dei pazienti in terapia intensiva in Germania è raddoppiato in appena dieci giorni. Merkel ha aggiunto che alle imprese colpite dal lockdown saranno garantiti aiuti economici per un valore fino a dieci miliardi di euro.

Il governo federale tedesco e i governi regionali hanno concordato nuove misure di lockdown che saranno efficaci dal 2 novembre. Le misure si applicheranno nell’intero Paese con l’intento di “evitare una grave emergenza nazionale” e l’intendo è verificarne l’efficacia nelle prossime due settimane. “Vogliamo mantenere aperte le scuole e gli asili” ha detto Merkel annunciando la chiusura di bar e ristoranti così come di teatri e cinema, mentre per i negozi saranno poste misure restrittive legate alla superficie.

Sono quasi 15mila i contagi da coronavirus accertati su base giornaliera in Germania, un nuovo record. Come ha reso noto il Robert Koch Institute per le malattie infettive, in 24 ore sono stati registrati 14.964 nuovi casi di Covid-19. Si tratta del numero maggiore di contagi su basa giornaliera dall’inizio dell’epidemia e porta il totale a 449.275.
I decessi in un giorno sono stati 85, il doppio di ieri e in netto aumento rispetto ai giorni scorsi e le vittime complessive del Covid-19 in Germania hanno superato la soglia di 11mila. Sulla base dei dati aggiornati a ieri (+11.409 contagi), l’incidenza dei casi è di 87 ogni 100mila abitanti e l’indice di riproduzione del virus sulla base di 7 giorni risulta dell’1,21.

La cancelliera Angela Merkel – scrive oggi il quotidiano ‘Bild’ – intende proporre ai governatori dei Land un ‘lockdown light’ dal 4 novembre per un mese e in tutto il territorio tedesco. Verrebbero chiusi bar, ristoranti, centri sportivi, teatri e cinema e vietati gli assembramenti e le manifestazioni pubbliche, mentre resterebbero aperte le scuole.

Il Direttore editoriale Carlo Costantini – Foto Imagoeconomica

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui