“Adesso non ho ragioni per andare avanti, Gaia era la mia forza dopo l’incidente che avevo subito”. Lo ha detto il padre di Gaia, una delle due 16enni morte investite a Roma. “E’ molto provato. Nel 2011 ha subito un grave incidente che lo ha costretto alla sedia a rotelle”, ha spiegato il suo legale. “Voglio giustizia, non vendetta”, ha detto la mamma di Camilla, l’altra ragazza uccisa. “Il padre, la madre e la sorella -ha riferito l’avvocato- sono distrutti. Una famiglia unita colpita in modo tragico da questa vicenda”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui