Napoli non aspetta. La sua tradizione di immortalare personaggi famosi nei presepi del mondo continua imperterrita.
E’ di oggi il primo scatto fotografo del professore che ha salvato l’Europa da una recessione irrefrenabile.

Completo scuro e cravatta rosa. È la statuina in terracotta del “nuovo pastore” Mario Draghi, pronta per il presepe realizzata da Genny Di Virgilio uno degli artigiani di San Gregorio Armeno, in un quartiere di Napoli.

Accanto all’economista mondiale, Joe Biden e il presidente russo Putin.

Un gesto accogliente per fare gli auguri di buon inizio al premier incaricato nel momento più brutto della nostra storia mondiale. “Spero – ha detto l’artista – che il prestigio mondiale riconosciuto al Prof. Mario Draghi, ci aiuti a superarlo”.

Un lavoro artigianale, fatto di sorrisi tra le botteghe di San Gregorio Armeno, cuore pulsante di Napoli. Sorrisi che non si sono mai spenti nonostante la pandemia abbia fatto chiudere molti negozi artigianali e la ripartenza sia ancora una ardua salita.

“Noi come tutti gli italiani confidiamo, appena usciti dalla morsa del virus, di ripartire al meglio. Aspettiamo il premier a Napoli e, anche dedicandogli questa statuina, gli auguriamo buon lavoro”. Chiosa così Genny Di Virgilio.

Il Direttore editoriale Carlo Costantini – Foto Imagoeconomica

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui