TOP Header adv (728×90)
TOP Header adv (728×90)

LA CURVA DEL CONTAGIO SALE

“La curva del contagio sale nel nostro Paese e, ancora di più, nei Paesi europei vicini all’Italia. Il vaccino è lo strumento principale per ridurre la diffusione del virus e le forme gravi di malattia. È giusto, quindi, anticipare al 22 novembre la campagna per i richiami vaccinali per la fascia d’età 40-59 anni”.
Lo afferma il Ministro della Salute, Roberto Speranza. “Sono ore intense e delicate: siamo ancora dentro la sfida del Covid e i numeri che arrivano da Paesi Ue segnalano come ci sia bisogno di tenere molto alto il livello di attenzione. Anche nel nostro paese i numeri sono in salita: dobbiamo tenere alta l’attenzione e insistere sulle vaccinazioni, a stamani avevamo l’86,86% delle persone vaccinabili che hanno fatto la prima dose. Ma dobbiamo far crescere ancora questi numeri”. “Dobbiamo far crescere i numeri delle vaccinazioni in termini di prime e terze dosi. Convincendo ancora le persone che hanno dubbi anche per le terze dosi. I numeri delle terze dosi sono in crescita: ieri 150 mila richiami, un numero importante.

Il richiamo è decisivo perché ci consente una maggiore protezione”. Lo ha evidenziato il ministro della Salute, Roberto Speranza, al Forum internazionale dell’agricoltura e dell’alimentazione promosso da Coldiretti.

“Chi fa buona agricoltura fa anche buona salute” “Chi fa buona agricoltura fa buona salute. Salute non è mancanza di malattia, come rileva l’Oms, ma salute è stato di benessere e ciò non può non passare da un’alimentazione corretta. Per questo dobbiamo combattere ogni giorno per la qualità dei prodotti e per la trasparenza in termini di tracciabilità e riconoscibilità. Dobbiamo investire con forza sulla autenticità delle nostre produzioni e la dieta mediterranea”.

A cura di Elena Giulianelli – Foto Imagoeconomica

Articoli correlati

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *