E’ ricoverata all’ospedale Maggiore di Bologna, in condizioni gravi, una donna di 45 anni incinta, che si è sentita male dopo aver bevuto una bevanda gassata. Il pubblico ministero Giuseppe Di Giorgio ha disposto il fermo, per lesioni gravissime, del compagno della donna.

L’uomo, infatti, avrebbe confessato di avere versato nella bottiglia una sostanza irritante. Ieri, verso le 20:30, la donna era stata soccorsa in casa dal 118, a causa di forti dolori allo stomaco e conati di vomito.

Dopo una lavanda gastrica, la 45enne si trova ora ricoverata in prognosi riservata nel reparto di rianimazione; fortunatamente, sembra che non sia più in pericolo di vita. Il movente del terribile gesto resta ancora sconosciuto, tuttavia l’ipotesi più probabile è che possa essere legato proprio alla gravidanza della donna. Gli inquirenti stanno valutando se, con quella sostanza, l’uomo intendesse causare un aborto. Al momento, comunque, il feto sembrerebbe non aver subito conseguenze ma dovrà essere costantemente monitorato: la possibilità che possa sviluppare delle malformazioni non è ancora esclusa.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui