TOP Header adv (728×90)
TOP Header adv (728×90)

IL NAPOLI CONDANNA IL GENOA 1-2

Il Napoli vince in casa del Genoa 2-1 e si riprende il quinto posto. Rossoblù nei guai, ora sono terzultimi sorpassati dal Lecce.

Nell’altro anticipo preserale del 31° turno reti bianche fra Fiorentina e Cagliari, entrambe senza ambizioni di classifica.

Al ‘Ferraris’ la squadra di Gattuso dimostra di essere fra le più in forma del momento. Elmas, in un centrocampo inedito con Fabian Ruiz e Lobotka (Demme è squalificato), ingaggia un duello con Perin (due ottime parate) e si vede pure annullare un gol per precedente fallo di mano di Manolas.

Il Genoa ha l’occasione con Cassata, il cui tiro è deviato sul palo da Meret. Mertens prende la mira e nel primo minuto di recupero manda avanti i partenopei con un destro piazzato dal limite. La ripresa vede scendere in campo un Genoa molto più convinto e propositivo. Corner al 49′, Goldaniga sale in cielo e schiaccia alle spalle di Meret. Napoli in difficoltà per qualche minuto, lo risolleva un’iniziativa di Politano il cui tiro-cross scheggia la parte alta della traversa. Gattuso inserisce Milik e Lozano e il messicano incide subito sulla gara: Fabian Ruiz lo lancia sul taglio e il neoentrato si presenta solo davanti a Perin per il nuovo vantaggio.
Perin evita un passivo più pesante sulla sventola dalla distanza di Mario Rui.

Nainggolan avvia la gara del ‘Franchi’ con una botta che va di poco a lato dopo appena alcuni secondi. Ma la gara non decolla, le due squadre sono attendiste. Duncan carica il sinistro dal limite e colpisce il palo, Ribery incanta con belle giocate. Più Cagliari nella ripresa, anche se il gioco resta sottotono. Dragowski salva il risultato con un’uscita a valanga sul lanciatissimo Nandez e la successiva parata su Simeone (un ex). Entra Kouame dopo il lungo infortunio (preso nel mercato di gennaio, non ha mai giocato in maglia viola) ed è subito pericolosissimo: poderoso colpo di testa che Cragno alza in corner. E’ l’ultima dele poche emozioni.

Il Direttore editoriale Carlo Costantini – Foto Lapresse

Articoli correlati

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *