TOP Header adv (728×90)

IL BOLOGNA S’IMPONE SULLA SAMP 2-1

Al Dall’Ara il Bologna batte 2-1 la Sampdoria e sale a 12 punti in classifica. I padroni di casa vengono dalla sconfitta con la Juventus. Mihajlovic questa volta segue la sfida a distanza. Per i rossoblù Dzemaili in regia.

Palacio nel reparto avanzato, supportato da Sansone e Skov Olsen, all’esordio dal primo minuto. La Samp di Ranieri, dopo il pari ottenuto nell’esordio casalingo con la Roma, va a caccia di punti. Confermato Bertolacci in mediana. Léris sulla corsia destra. L’ex Gabbiadini appoggia Quagliarella in attacco. Al 3’ prima occasione per il Bologna con un rasoterra di Palacio raccolto da Dzemaili. Vieira salva quasi sulla linea e concede il corner.

Ritmi alti e Bologna determinato ma al 25’ su angolo di Quagliarella, Léris si getta su una respinta di Palacio e conclude col mancino. Gabbiadini è in traiettoria ma la sua deviazione si stampa sul legno, grande occasione per la Samp. Al 33′ ci prova Palacio con una conclusione che sembra più cross: Audero è sicuro. Al 36′ occasione per i doriani: Gabbiadini e Quagliarella lasciano lo spazio per l’inserimento centrale di Jankto: il tiro è deviato in corner.
Al 42’ il Bologna sfiora il gol: Soriano s’inserisce, riceve da Skov Olsen e mette in mezzo per Palacio: grande chiusura di Audero. Si va al riposo sullo 0-0 con un Bologna che cerca di fare la partita, ma la Samp è insidiosa in contropiede. Inizio ripresa scoppiettante, al 47′ Quagliarella va al tiro, Skorupski ci mette il corpo e neutralizza il pericolo ma è il Bologna che sblocca con un’azione pregevole: assist perfetto di Soriano per Palacio che batte Skorupski dopo scambi in velocità.

Al 51’ sugli sviluppi di un corner, viene annullata una rete a Depaoli per fuorigioco attivo di Gabbiadini. Felsinei galvanizzati e Palacio scatenato: al 54’ dribbla Murillo e scaglia un destro dal limite. Sfera sull’esterno della rete.

Al 60’ ci prova anche Sansone, ma Audero dice no. Nel momento più favorevole per i padroni di casa arriva il pari. Orsolini perde una palla sanguinosa in fase d’impostazione, Vieira recupera il possesso e passa sulla trequarti a Gabbiadini che batte Skorupski con una splendida conclusione di sinistro (64’). Il Bologna non ci sta e prova prima con il sempre presente Palacio e poi con Bani che servito da Mbaye raddoppia per i felsinei al 78’. Per la Samp è sempre crisi profonda.

Articoli correlati

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *