TOP Header adv (728×90)
TOP Header adv (728×90)

E LA ZUPPA INGLESE?

Un europeo vinto, il record di risultati utili nella storia e poi? Tutto si risolve con un pessimo 0-0 in Irlanda del Nord? Almeno fosse stato in Germania o Francia, persino in Norvegia, ma in Irlanda ….

l’Italia si affloscia, letteralmente, annichilita dalla paura scrive qualcuno, e se invece dipendesse dal fatto che i nostri osannati campioni sono delle “sole”, come dicono a Roma?

L’europeo è servito per esaltarci, parlare di una Nazionale che riconciliava con il bel gioco, la vittoria, dimenticando che e quanto abbiamo “ballato” contro l’Austria e la Spagna, vinto contro un Belgio cui praticamente mancavano i due migliori, battuto gli inglesi di rigore ….
Ed il record di gare da imbattuti/ imbattibili? Vittorio Pozzo si rivolterà nella tomba pensando a chi erano le avversarie della sua Italia e contro chi è arrivato il nuovo record!

A già, mica è successo nulla, in fondo andiamo ai playoff, mica dovremo guardarci il secondo Mondiale consecutivo da semplici spettatori …. forse …. speriamo …. Alla faccia di Ventura, il più scarso di tutti i CT alternatisi sul ponte di comando nella storia della Nazionale.

Pensa un po’ se il Mancio lo copia e lo eguaglia, che figura sarebbe? Lui così grande da calciatore, così come da allenatore; sarà che il prode non mi è mai piaciuto, ma io non conto nulla e non pretendo certo di avere ragione, ma solo di avere un’opinione spesso controcorrente, e poi qual’è eventualmente il problema?
Il fatto è che il calcio italiano di fenomeni non ne esprime più nessuno, anche se noi giornalisti ce la mettiamo tutta per far credere il contrario, ma la cruda realtà è che per comperare il biglietto per Qatar 2022 dobbiamo prima giocare i playoff, una formalità anche con calciatori che in gran parte sono riusciti a mandare la Svezia a Russia 2018?

Auguri, ma intanto il cioccolato svizzero ha fatto andare di traverso la zuppa inglese, a noi però questa volta!

Il Direttore responsabile Maurizio Vigliani – Foto Lapresse

Articoli correlati

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *