NINO CARTABELLOTTA VIROLOGO

Inizia a delinearsi un quadro a tinte fosche, stando ai dati resi noti oggi dal monitoraggio indipendente della Fondazione Gimbe. I decessi sono arrivati 1.102 (+8,9%).; le terapie intensive registrano +247 pazienti (+21,6%). I ricoverati con sintomi sono stati +2.823 (+28%). Isolamento domiciliare: +663.359 (+112,9%). Nuovi casi: 810.535 (+153,1%). Casi attualmente positivi: +666.429 (+111,3%).

“Nell’ultima settimana – dichiara Nino Cartabellotta, Presidente della Fondazione GIMBE – si è registrata un’esplosione di nuovi casi che volano oltre quota 810 mila, con un incremento del 153% rispetto alla settimana precedente».

“Anche se l’impatto sui ricoveri in area medica e in terapia intensiva viene ‘ammortizzato’ dalle coperture vaccinali – spiega Cartabellotta – di fatto l’enorme numero di casi, in crescita vertiginosa, sta portando ad una silenziosa e pericolosa congestione degli ospedali che, oltre a ridurre le capacità assistenziali verso pazienti non COVID-19 e a mettere a dura prova la resilienza di professionisti e operatori sanitari, rischia di mandare in tempi brevi diverse regioni in zona arancione e nel medio periodo qualcuna in zona rossa”.

Sono 1,26 milioni le persone attualmente positive e 63 province con oltre 1.000 casi per 100 mila abitanti.

A cura Elena Giulianelli – Foto Imagoeconomica

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui