ANDREA COSTA POLITICO

Stiamo entrando in una nuova fase e stiamo tornando alla normalità, questo grazie agli oltre 50 milioni di cittadini che, con grande senso civico, si sono vaccinati“.

Il sottosegretario alla salute Andrea Costa ai microfoni di Rainews 24 rassicura su quello che accadrà dal primo maggio, data a cui tutti guardano. “E’ il momento di dare fiducia a tutti gli italiani che hanno dimostrato un grande senso di responsabilità. E’ grazie a loro se possiamo andare verso un’ estate senza restrizioni”

Green Pass e mascherine – “Si archivia definitivamente la stagione del Green Pass”, ha affermato Costa “in settimana chiariremo l’uso delle mascherine, intanto sento di poter dire che, grazie alla campagna vaccinale, possiamo dire addio al certificato verde. Per quanto riguarda le mascherine è molto probabile che chiederemo di mantenerle in particolari luoghi al chiuso come i mezzi di trasporto, cinema e teatri. Passeremo dall’obbligo alla responsabilità: d’altronde abbiamo visto che tanti, anche se da due mesi è possibile non tenerle per strada, quando si trovano fuori casa continuano a usarle”.

Nodo vaccini – “Oltre a raccomandare la quarta dose per gli over 80 e le categorie più fragili mi preme insistere sulla terza dose per chi ancora non l’ha ricevuta, anche se dal primo maggio non sarà più legata al Green Pass. Poi vedremo come andranno i contagi. Il nostro obiettivo è convivere col virus, debellarlo del tutto sarebbe impossibile. In questo senso potremo parlare di richiami del vaccino annuali, così come è annuale quello antinfluenzale. La convivenza, possibile grazie al vaccino, ci permette la gestione ordinaria del virus all’interno degli ospedali mantenendo anche il loro lavoro ordinario”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui