TOP Header adv (728×90)
TOP Header adv (728×90)

CORONOVIRUS OSPEDALI IN TILT

Oggi in Italia si registrano 636 decessi per Covid-19, 37.978 nuovi contagi e 15.645 guariti. I tamponi sono stati 234.672. I ricoverati con sintomi in Italia sono complessivamente 29.873, rispetto a ieri in aumento di 429. In terapia intensiva sono 3.170 (+89).
In isolamento domiciliare 602.011, pari a 21.178 in più rispetto a ieri.
Il totale degli attualmente positivi è di 635.054 con un incremento di 21.696 casi rispetto a ieri. Tra dimessi e guariti si contano 387.758 persone, in aumento di 15.645 unità.
I deceduti sono 636 nelle ultime 24 ore per un totale nazionale di 43.589. I casi totali sono 1.066.401 (+37.978).
I tamponi nelle ultime 24 ore sono stati 234.672 per un totale di 18.200.508.
In Lombardia 9.291 nuovi casi, è ancora la regione con maggiori contagiati.

In Piemonte 4.787 nuovi casi e 77 decessi
I casi di persone finora risultate positive al Covid-19 in Piemonte sono 112.054 (+4.787 rispetto a ieri, di cui 2100, il 44% asintomatici).
Lo comunica l’unità di crisi della Regione Piemonte. Sono 77 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui 11 verificatisi. Il totale è ora 4903 deceduti risultati positivi al virus.

In Campania 4.065 nuovi casi, 31 decessi tra 7 e 11 novembre
Sono 4.065 i nuovi casi di coronavirus emersi nelle ultime 24 ore in Campania dall’analisi di 23.840 tamponi. Dei 4.065 nuovi positivi, 286 sono sintomatici e 3.779 sono asintomatici. Il totale dei casi di coronavirus registrati in Campania dall’inizio dell’emergenza è 99.986, mentre sono 1.196.072 i tamponi complessivamente esaminati. Sono 31 i nuovi decessi legati al coronavirus inseriti nel bollettino, ma l’unità di crisi specifica che si tratta di decessi avvenuti tra il 7 e l’11 novembre. Il totale dei decessi in Campania sale così a 927. Sono 645 i nuovi guariti: il totale dei guariti in Campania è 19.000.

Veneto, 3.564 nuovi positivi e 38 morti
Sale ancora la curva dei nuovi contagi in Veneto, con 3.564 nuovi positivi nelle ultime 24 ore, che portano a sfondare il totale a 90.901. Lo ha annunciato il presidente Luca Zaia presentando i dati del bollettino odierno sul Covid. Sono poi 38 i nuovi decessi, per un totale di 2.727, dall’inizio dell’epidemia il 21 febbraio scorso. Negli ospedali vi sono 1.876 ricoverati in area non critica (+103 rispetto a ieri) e 221 nelle terapie intensive (+5). “Finché non arriva l’apice della curva – ha sottolineato Zaia – dobbiamo essere pronti a tutto. Andiamo verso 1.900 ricoverati in area non critica, nella prima fase eravamo arrivati a 2.200, sarebbe verosimilmente ‘un grande affare’ arrivare al giro di boa con 2.000-2.200 ricoverati”.

Lazio: 2.686 nuovi casi e 49 decessi, oltre 29 mila tamponi
Si è appena conclusa alla presenza dell’assessore alla Sanità e l’Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio Alessio D’Amato l’odierna videoconferenza della task-force regionale per il COVID-19 con i direttori generali delle Asl e Aziende ospedaliere, Policlinici universitari e l’ospedale Pediatrico Bambino Gesù. “Oggi su oltre 29mila tamponi nel Lazio (+2.575) si registrano 2.686 casi positivi (+207), 49 i decessi (+11) e 301 guariti (-143). Il rapporto tra positivi e tamponi resta intorno al 9%. Sono 2.953 i ricoveri (+40) e 259 in terapia intensiva (+4). Aumentano i ricoveri e le terapie intensive”, Non bisogna proprio in questo momento abbassare la guardia. Rimane indispensabile raffreddare la curva dei contagi e mantenere il massimo rigore nei comportamenti. Rimane alta la pressione nella rete ospedaliera che sfiora quasi i 3 mila ricoveri COVID”, commenta l’Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato. In Emilia-Romagna 2.402 nuovi casi e 49 decessi Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 80.684 casi di positività, 2.402 in più rispetto a ieri, su un totale di 20.310 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti è oggi dell’11,8%, pressoché la stessa di ieri. Sono 49 invece i nuovi decessi registrati. I casi attivi, cioè il numero di malati effettivi, a oggi sono 46.024 (2.134 in più di ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 43.702 (+2.106 rispetto a ieri), quasi il 95% del totale dei casi attivi.

Dall’inizio dell’epidemia di Coronavirus, in Emilia-Romagna i decessi sono complessivamente 4.925.
I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 228 (+6 rispetto a ieri), 2.094 quelli in altri reparti Covid (+22). In Toscana 1.932 nuovi casi e 37 decessi In Toscana sono 1.932 i casi positivi in più rispetto a ieri su un totale complessivo da inizio pandemia pari a 71.852 unità. I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 1.275.580, 15.786 in più rispetto a ieri. Sono 7.960 i soggetti testati (escludendo i tamponi di controllo), di cui il 24,3% è risultato positivo. A questi si aggiungono i 2.785 tamponi antigenici rapidi eseguiti oggi. Gli attualmente positivi sono oggi 48.916, +2,1% rispetto a ieri. I ricoverati sono 1.909 (35 in più rispetto a ieri), di cui 256 in terapia intensiva (10 in più). Oggi si registrano 37 nuovi decessi: 18 uomini e 19 donne con un’età media di 84,4 anni. Complessivamente, 47.007 persone sono in isolamento a casa (981 in più rispetto a ieri, più 2,1%). Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid oggi sono complessivamente 1.909 (35 in più rispetto a ieri, più 1,9%), 256 in terapia intensiva (10 in più rispetto a ieri, più 4,1%). Le persone complessivamente guarite sono 21.198 (879 in più rispetto a ieri, più 4,3%): 1.372 persone clinicamente guarite (64 in piu’ rispetto a ieri, piu’ 4,9%) e 19.826 (815 in più rispetto a ieri, più 4,3%) dichiarate guarite a tutti gli effetti, le cosiddette guarigioni virali, con doppio tampone negativo. Sono 1.738 i deceduti dall’inizio dell’epidemia cosi ripartiti: 637 a Firenze, 93 a Prato, 129 a Pistoia, 220 a Massa Carrara, 189 a Lucca, 161 a Pisa, 114 a Livorno, 96 ad Arezzo, 50 a Siena, 32 a Grosseto, 17 persone sono decedute sul suolo toscano ma erano residenti fuori regione.

In Puglia 1.434 nuovi casi e 39 morti
Oggi in Puglia sono stati rilevati 1.434 nuovi casi di Covid-19 e processati 8.936 tamponi. In totale sono stati scoperti 30.442 contagi con 631.030 test. Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 39 decessi: 10 in provincia di Bari, 8 in provincia BAT, 4 in provincia di Brindisi, 12 in provincia di Foggia, 1 in provincia di Lecce, 4 in provincia di Taranto. Le persone decedute in Puglia dall’inizio della pandemia sono in tutto 935. I guariti dall’inizio dell’emergenza sono invece 8.252, 239 in più rispetto a ieri. I nuovi positivi sono così divisi per provincia: 679 a Bari, 54 a Brindisi, 150 nella provincia di Bat, 232 a Foggia, 121 a Lecce, 183 a Taranto e 15 attribuiti a residente fuori regione. Lo si evince dal bollettino diffuso dalla Regione Puglia. Gli attualmente positivi in Puglia sono 21.255, di cui 1.338 ricoverati e 19.917 in isolamento domiciliare. I 30.442 casi rilevati dall’inizio dell’emergenza sono così divisi per provincia: 12.317 a Bari, 3.257 nella provincia di Bat, 2.122 a Brindisi, 7.127 a Foggia, 2.243 a Lecce, 3.146 a Taranto, 229 attribuiti a residenti fuori regione e uno con provincia di residenza non nota.

In Friuli Venezia Giulia 838 casi e 9 decessi Oggi in Friuli Venezia Giulia sono stati rilevati 838 nuovi contagi (7.529 tamponi eseguiti) e 9 decessi da Covid-19. Lo ha comunicato il vicegovernatore con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. Le persone risultate positive al virus in regione dall’inizio della pandemia ammontano in tutto a 16.940, di cui: 4.882 a Trieste, 6.730 a Udine, 3.233 a Pordenone e 1.885 a Gorizia, alle quali si aggiungono 210 persone da fuori regione. I casi attuali di infezione sono 8.772. Salgono a 47 i pazienti in cura in terapia intensiva mentre rimangono 346 i ricoverati in altri reparti. I decessi complessivamente ammontano a 498, con la seguente suddivisione territoriale: 241 a Trieste, 131 a Udine, 113 a Pordenone e 13 a Gorizia. I totalmente guariti sono 7.670, i clinicamente guariti 125 e le persone in isolamento 8.254. In Calabria 426 positivi, in aumento i ricoveri Sono 426 (+50 rispetto a ieri) i nuovi positivi riscontrati in Calabria dove si registra anche una vittima, con il totale dei decessi che arriva a 157. Un incremento giunto a fronte di una sostanziale parità di soggetti sottoposti a test, 3.313 (ieri erano 3.351). Crescono anche i ricoverati: tre nuovi ingressi in terapia intensiva, che portano il totale a 21, e 12 in reparto (298 il totale); 6.241 (+408) gli isolati a domicilio.
I casi attivi sono 6.560 (+423) mentre quelli dall’inizio della pandemia sono 9.119 con 307.797 soggetti testate per un totale di 310.924 tamponi eseguiti. I guariti sono 2.402 (+2). Sono i dati giornalieri relativi all’epidemia da Covid-19 comunicati dal dipartimento Tutela della Salute della Regione Calabria.

A cura di Silvia Camerini – Foto Imagoeconomica

Articoli correlati

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *