apertura

Il dato sensibile sulla fiducia delle imprese in Germania, migliore delle aspettative, aveva offerto un buon sostegno alle borse europee alla sua apertura. Poi il calo di Wall Street ha riportato tutti gli indici europei in un andamento negativo. Continuano a tenere banco i timori sull’andamento dell’economia mondiale. Milano, a lungo sopra la parità, ora cede lo 0,23%. La peggiore è Londra (-0,70%), mentre le perdite di Francoforte e Parigi sono al di sotto del mezzo punto percentuale. Sul listino di Piazza Affari molto bene Campari (+4,60%) sostenuta dal giudizio positivo di una banca d’affari, mentre le ipotesi di un accorpamento spingono Fiat Chrysler (+1,21%) e la controllante Exor (+0,93%). Ancora tensione sui titoli di Stato. Lo spread con i Bund tedeschi è risalito sopra i 250 punti base per effetto di un rendimento del decennale al 2,51%. Sul valutario l’Euro continua a subire il rafforzamento del dollaro con il cambio a quota 1,1316.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui