TOP Header adv (728×90)
TOP Header adv (728×90)

ALLEGRI… MA NON TUTTI

Massimiliano è tornato e non sarà Granduca d’Austria ma “solo” quello da Livorno, però è bastata la conferenza stampa di (ri)presentazione per far capire che aria tirerà alla Continassa.
Un’aria non per tutti purificatrice, anzi, per qualcuno potrebbe essere più simile ad una purga e se le prime parole saranno confermate dai fatti, i compromessi saranno davvero pochi, così come i …. prigionieri.

Allegri è tornato, alle sue condizioni evidentemente, con chiunque e davanti a chiunque, altro che andare a trovare il “potente” in vacanza, prostrandosi ai suoi voleri …. altro che vecchi compagnoni di successi che spadroneggiano nello spogliatoio e, magari, dettano la formazione …. ho scritto MAGARI ….
Alla Juve sembra proprio che siano passati con la varechina a “disinfettare” un ambiente che nelle ultime due stagioni aveva troppi generali e pochi soldati, dove capi e capetti facevano il bello e cattivo tempo …. con i risultati che tutti conosciamo.

Certo, non tutto è cambiato, perché qualcuno è rimasto, confermando anche che la lingua poche volte è collegata al cervello e qualche esternazione altrui tocca corde che ancora suonano stonate e si può avere un cognome altisonante, ma questo non significa esserne all’altezza, a prescindere, e la genetica non sempre tramanda quel che dovrebbe.
Non so cosa succederà in quest’anno calcistico appena iniziato alla Juventus, ma ammetto di essere davvero molto curioso circa i rapporti tra “sua MaestàCR7 ed Allegri, così come quella di Bonucci con Max; sono tutti adulti e troveranno certamente il modo di convivere, come si dice, per il bene della causa? Può essere, ma il mercato è ancora lungo e non mi stupirei gran che se il primo di settembre qualcosina fosse cambiato ….

Massimiliano è tornato e, credo, tornerà anche la Juve, una “certa” Juve, perché il calcio del Granduca di Livorno non sarà spettacolare come quello Sarriano e le idee un po’ meno fantasiose e moderne di quelle del Maestro, però il Granduca ha sempre vinto molto di più di “Maurizio e Pirlotto” ed alla Juve, da sempre, non ha mai contato il come si vince, ma che si vinca …. e basta!

Il Direttore responsabile Maurizio Vigliani – Foto Lapresse

Articoli correlati

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *