Era la donna più ricca del mondo Liliane Bettencourt, miliardaria francese per molti anni alla guida dell’impero L’Oréal, venuta a mancare ieri. Aveva 94 anni e il suo patrimonio sfiorava i 44 miliardi di euro.

Ad incoronarla regina dell’impero delle più abbienti era stata la rivista Forbes a marzo di quest’anno. Liliane era la figlia di Eugène Schueller, il fondatore della nota multinazionale della cosmesi; la donna ereditò l’azienda nel 1957. Era la vedova del ministro André Bettencourt, sposato nel 1950, da cui ebbe la figlia Françoise. Con il marito si stabilì a Neuilly-sur-Seine, ricco sobborgo parigino.

La sua vita piuttosto lontana dai riflettori fu caratterizzata da un rigore morale irreprensibile, anche se alcuni scandali spuntarono lungo il suo percorso.

Il più famoso è certamente quello che vide coinvolto l’allora candidato alle presidenziali francesi, Nicolas Sarkozy, che, secondo le accuse, insieme ad alcuni membri influenti del suo partito, avrebbe approfittato dello stato mentale della Bettencourt, dichiarata incapace di intendere nel 2006, per ottenere del denaro illecitamente. Nel 2011 la donna era anche stata messa sotto tutela per “alterazione delle sue capacità cognitive”.

Ad ogni modo, sotto la sua guida il gruppo L’Oreal ha prosperato arrivando ai fasti che lo contraddistinguono ancora oggi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui