FRANCO LOCATELLI PROFESSORE

Sale non di molto questa settimana l’indice di contagio del covid-19 in Italia che passa dallo 0,85 della scorsa settimana a 0,89.

E’ questo il valore che secondo quanto si apprende stanno valutando gli esperti della cabina di regia per il monitoraggio settimanale Iss-Ministero della Salute. L’incidenza secondo gli ultimi calcoli sarebbe ancora in discesa dal valore 146 registrato nel monitoraggio della scorsa settimana, arrivando ora a 127 casi ogni 100mila abitanti.

Nell’ultima settimana di monitoraggio si osserva in Italia “un miglioramento generale del rischio”, con nessuna Regione in crescita alto per la seconda settimana consecutiva. E’ quanto rileva la bozza del report settimanale di ministero della Salute e Iss.

Sei Regioni hanno una classificazione di rischio moderato (di cui una, Calabria, ad alta probabilità di progressione a rischio alto nelle prossime settimane) e 15 Regioni hanno una classificazione di rischio basso. Una Regione (Molise) e una Provincia Autonoma (Bolzano) hanno un Rt puntuale maggiore di uno, ma con il limite inferiore sotto l’uno. Tutte le Regioni hanno una trasmissibilità compatibile con uno scenario di tipo uno.

“La ormai prevalente circolazione in Italia della variante B.1.1.7 (nota come variante inglese) e la  presenza di altre varianti che possono eludere parzialmente la  risposta immunitaria, richiede di continuare a mantenere particolare  cautela e gradualità nella gestione dell’epidemia”.

A cura di Elena Giulianelli – Foto Imagoeconomica

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui