TOP Header adv (728×90)
TOP Header adv (728×90)
TOP Header adv (728×90)
TOP Header adv (728×90)

SEMAFORO “ANTI-SMARTPHONE”

L’idea è buona, peccato che abbia dei costi davvero alti. Stiamo parlando dell’installazione di un nuovo tipo di semaforo per l’attraversamento pedonale che viene collocato nell’asfalto per evitare che i pedoni, distratti dagli smartphone, siano investiti quando attraversano la strada.

Il funzionamento è molto semplice: agli incroci, all’accendersi del rosso del semaforo, dei led luminosi dello stesso colore sistemati a terra iniziano a lampeggiare, così da attrarre l’attenzione di chi cammina con lo sguardo abbassato.

Tuttavia, molti cittadini di Augusta (città dove sono stati ideati i nuovi semafori), non hanno affatto apprezzato l’iniziativa, che è davvero dispendiosa: 10.000 euro per impianto.

La sperimentazione, avviata a fine aprile a seguito di un grave incidente costato la vita ad una ragazza investita da un tram, è stata quindi seguita da forti polemiche; per una parte della comunità è assurdo che ci si debba fare tutti carico della maleducazione dei giovani, che anche sui mezzi pubblici “disturbano telefonando ad alta voce”, come hanno sottolineato alcuni cittadini intervistati dal giornale locale Augsburger Allgemeine.

I ragazzi, invece, hanno manifestato un certo interesse per l’idea che comunque accresce la sicurezza degli utenti della strada. Un problema, quello delle persone che attraversano pericolosamente la strada distratte dall’utilizzo di smartphone e auricolari, che si avverte in maniera preoccupante anche nella rigorosa Germania.

Articoli correlati

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *