L’ex amministratore delegato di FS e Rfi Mauro Moretti è stato condannato a 5 anni nel processo di appello bis per la strage ferroviaria di Viareggio. Moretti al momento della lettura della sentenza non era presente in aula, mentre la questa mattina ha rilasciato dichiarazioni spontanee. Nel primo appello Moretti era stato condannato a 7 anni; in questo nuovo processo disposto dalla Cassazione la Procura generale aveva chiesto 6 anni e 9 mesi.

Il collegio dei giudici della Corte d’Appello di Firenze, chiamati a emettere una sentenza nell’ambito del processo d’appello bis, si erano ritirati in camera di consiglio poco prima delle 11:30; la sentenza è stata emessa nel pomeriggio.

La corte di appello di Firenze, condannando Mauro Moretti a 5 anni, ha dichiarato estinto per prescrizione il reato di omicidio colposo seguendo le indicazioni della Cassazione. Moretti è stato condannato per disastro ferroviario colposo, incendio e lesioni colpose. La corte ha escluso la colpa dell’omessa disposizione della riduzione della velocità dei convogli merci, uno dei profili colposi su cui la Cassazione aveva chiesto di valutare nel merito.

A cura di Elena Mambelli – Foto Ansa

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui