Stadio Dall'Allara, il Bologna mata il Toro e raggiunge la quinta posizione in classifica insieme alla Roma
Dopo la sosta legata agli impegni della Nazionale, il campionato giunto alla tredicesima giornata riparte dallo stadio Arechi con la prima vittoria della Salernitana che batte 2-1 in rimonta la Lazio. Immobile, su rigore alla fine del primno tempo, porta in vantaggio gli ospiti con il centesimo gol in trasferta. Altra musica nella ripresa: il tap in di Kastanos ed il destro dalla distanza di Candreva ribaltano il risultato consegnando i tre punti in palio alla squadra di Pippo Inzaghi.

Al Gewiss Stadium il Napoli batte 2-1 l’Atalanta, inaugurando nel miglior modo possibile l’avventura di Mazzarri sulla panchina azzurra. Apre le marcature Kvaratshkelia, che insacca di testa alla fine del primo tempo. Risposta immediata della Dea che nella ripresa pareggia con Lookman, sempre di testa. Un errore di Carnasecchi apre la strada ad Osimhen che consente ad Elmes di realizzare il gol della vittoria a porta vuota.
A San Siro il Milan batte 1-0 la Fiorentina ritrovando la vittoria in campionato, mancante da quasi due mesi. Dopo un avvio difficoltoso, i rossoneri cominciano a macinare gioco fino all’episodio decisivo: Theo Hernandez viene atterrato in area e dal dischetto trasforma il calcio di rigore. Assedio viola nella ripresa, la squadra di Pioli resiste fino alla fine, con la straordinaria parata di Maignan su Mandragora.
All’Unipol Domus finisce 1-1 la sfida tra Cagliari e Monza, al termine di una gara sostanzialmene equilibrata. La compagine sarda domina la prima fase di gioco sbloccando il risultato con Dossena. Nel secondo tempo capovolgimento di situazione con i brianzoli che attaccano alla ricerca del pareggio, realizzato da Maric, al primo gol in serie A.
Al Benito Stirpe il Frosinone piega il Genoa per 2-1, al termine di una gara ricca di emozioni. E’ il solito Soulé, giunto al sesto gol in campionato, ad aprire le marcature. Immediato il pareggio dei liguri con un bolide di Malinovskyi. La ripresa si gioca ad alti ritmi con tante occasioni per entrambe le squadre. Monterisi trova i 3 punti della vittoria nei minuti di recupero.
Spettacolare vittoria per 4-3 al Castellani del Sassuolo ai danni dell’Empoli. Padroni di casa subito in rete con Caputo su rigore, rispondono Pinamonti su calcio d’angolo e Matheus Henrique. Risultato ribaltato, ma il bello deve ancora arrivare. Fazzini riporta in parità prima dell’intervallo. Nella ripresa tocca a Berardi spingere i neroverdi avanti, trasformando un calcio di rigore, ma Kovalenko nel finale acciuffa il 3-3. Sembra tutto finito ma in pieno recupero ancora Berardi, stavolta con il destro, regala la vittoria agli emiliani.
All’Olimpico la Roma riscatta la sconfitta in Europa League battendo 3-1 l’Udinese. Un colpo di testa di Mancini porta subito in vantaggio i giallorossi, nella ripresa il pareggio di Thauvin, poi l’assalto della squadra di Mourinho che dilagano con Dybala ed El Shaarawy.
All’Allianz Stadium termina in parità il derby d’Italia, 1-1 tra Juventus e Inter, risultato che consente alla squadra di Inzaghi di conservare il primo posto. Le marcature nel primo tempo, apre le danze Vlahovic, fulmineo pareggio di Lautaro Martinez.a Nella ripresa le squadre pensano più a difendersi, la gara perde un po’ l’intensità e i bianconeri sprecano l’occasione di sorpassare i nerazzurri in classifica.
Al Bentegodi finisce 2-2 il primo posticipo del lunedì: Verona e Lecce dividono la posta in palio nello scontro salvezza sbloccato da una magia di Oudin. Gli scaligeri replicano con Ngonge. Nella ripresa il pressing degli ospiti si concretizza con il nuovo vantaggio siglato da Gonzalez, ma il Verona non ci sta e ristabilisce il definitivo pari con Djuric.
Al Dall’Ara termina la tredicesima giornata con l’inarrestabile Bologna vittorioso 2-0 contro il Torino. Buona partenza degli ospiti in gol con Vlasic, annullato per fuorigioco. Nella ripresa dominio della squadra felsinea, giunta al quarto successo consecutivo in casa. Una leggerezza di Gemello apre la strada alla vittoria, Sabbian ringrazia. Nel recupero il raddoppio di Zirkzee.
Tanto spettacolo e ben 31 reti segnate, nessun incontro a reti invariate.
Il gol più importante d questa giornata resterà il messaggio lasciato dalla campagna di Lega Serie A e WeWorld, con i campi colorati di rosso per “gridare” ancora NO alla violenza sulle donne.
Franco Buttaro
Il Condirettore Franco Buttaro – Foto Getty Images

Editorialista Franco Buttaro

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui